Benvenuto sul blog Acchiappamamme!

Qui troverai tutto ciò che riguarda la sfera femminile e il mondo delle mamme che lavorano da casa.

Quando nasce un dentino: dentizione e piccoli disturbi

Quando nasce un dentino: dentizione e piccoli disturbi

Quando nasce un dentino: dentizione e piccoli disturbi

Quando nasce un dentino

Quando nasce un dentino: dentizione e piccoli disturbi

Quando nasce un dentino nella boccuccia di un neonato tutto diventa più complicato, è un momento davvero molto delicato per il bambino.
Le gengive sono gonfie, indolenzite, la produzione di bava raggiunge quantità insospettabili, le bavette non bastano più, le magliette di mamma, papà e nonni sono sempre più umide, il cucchiaino diventa un nemico e le notti sono infinite, non si dorme.

Vi racconto la mia esperienza

La mia piccolina che oggi ha 8 mesi, ha iniziato a sbavare praticamente subito dopo la nascita e a 3 mesi aveva tantissima bava, così tanta che spesso le andava di traverso, soprattutto la notte.
I neonati respirano solo attraverso il naso e tutta questa saliva che viene prodotta in parte esce ma in parte va giù e crea molte difficoltà ai piccoli per deglutire.
La cosa mi preoccupava terribilmente, tant’è che sono corsa subito dalla pediatra per chiederle se fosse normale produrre così tanta bava.
La pediatra naturalmente ha risposto che era normalissimo visto che si stava preparando a mettere su i dentini.
La loro comparsa sembrava essere imminente, anche se ancora non c’era nessun altro segnale oltre alla bava.

I primi segnali

La mia pappona però, appena finiva di bere il latte, portava subito la mano in bocca, come se avesse ancora fame, in realtà era proprio perché le dava sollievo.
Pian piano, nel giro di un mesetto, le gengive hanno iniziato a gonfiarsi. Era già a 4 mesi e la bava aumentava sempre più. Lei era sempre più agitata, giorno e notte, sia in braccio che nel cullino.
Tra le cose che ho comprato durante la gravidanza, di cui un giorno farò sicuramente un racconto dettagliato, mi sono tornati utilissimi dei quadrati di mussola comprati su Amazon che io ho utilizzato tantissimo sia come asciugamano per la piccola sia come bavette, piegate a triangolo a mo’ di bandana.
Oltre ad assorbire tantissimo, una volta lavate e stese asciugavano molto velocemente, anche sullo stendino in resina.
Le ho usate veramente tanto e le utilizzo ancora.
Oltretutto la mia piccola dormiva con una di queste pezzuole nella culla, perché quando era disturbata dalla luce, riusciva facilmente a portarsela sugli occhi per coprirseli e durante tutto il periodo della dentizione le ha anche utilizzate per mordicchiarle, risparmiando le orecchie al suo inseparabile elefantino, anche questo un ottimo acquisto, io l’ho preso in un negozio, ma si trova anche su Amazon.
Lei non dorme senza.

Arrivano i denti

Il primo dentino è venuti fuori a 5 mesi e mezzo, dopo 10 giorni è arrivato il secondo.
Appena compiuti i 5 mesi sono iniziati i dolori forti ed era palese che eravamo vicini.
Durante il giorno era sempre molto nervosa e piagnucolona,  improvvisamente ha ricominciato a mangiare ogni 3 ore, sia di giorno che di notte, 8 poppate, non ne saltava una.

In cerca di sollievo

Aveva difficoltà ad addormentarsi, acchiappava lenzuola o elefantino e si dibatteva a destra e sinistra nel cullino, si lamentava e mordeva con le gengive con forza.
L’unico modo per farla addormentare era spalmarle sulle gengive una pomata, io ho usato Dentinale, ma ne esistono altri tipi, quelli a base di ingredienti naturali possono essere utilizzati spesso, mentre quelli che contengono analgesico vanno usati con moderazione e sempre seguendo le indicazioni del proprio pediatra.
Massaggiate le gengive con la pomata si addormentava in meno di un minuto.
Aggiungo che dopo un quarto d’ora era già sveglia, perché lei dorme pochissimo durante il giorno, mentre la notte dorme in genere 10/11 ore se non è disturbata.

E quando arriva la notte?

Chiaramente in concomitanza della comparsa di un dentino la notte non esisteva più.
Nonostante abbiamo comprato la culla per il co-sleeping, che è stata una salvezza e la consiglio vivamente, non c’era modo di tranquillizzarla e per fortuna abbiamo un bel giardino dove passeggiare perché spesso alle 3/4 di notte dovevamo uscire fuori a passeggiare, finché non si calmava, a volte fino all’alba.
Mi dispiaceva tantissimo vederla così!

E non finisce qui!

Purtroppo non abbiamo ancora avuto tregua, perché dopo i primi due dentini centrali inferiori spuntati tra il 5° e il 6° mese, tra il 7° e l’ 8° sono spuntati i due dentini centrali superiori.
Appena ha imparato a mettersi a pancia in giù cercava di calmare il dolore schiacciando l’elefantino con la faccia e mordendo contemporaneamente, con un verso consolatorio tipo cantilena.
Spesso si è addormentata così.
Avevo comprato anche dei guantini e degli anelli refrigeranti massaggiagengive, ma malgrado fossero utilissimi la piccola non era ancora in grado di tenerli in mano, li sta usando adesso però.
Considerando che mancano ancora 16 dentini penso che ne farà buon uso.

Quando nasce un dentino: dentizione e piccoli disturbi raccontati da voi

E i vostri bimbi?
Hanno già messo i primi dentini?
In quanto tempo hanno messo tutti i venti dentini?
Raccontatemi un po’ come è andata la vostra esperienza.

connie

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: